Delibera di Giunta

PDF
Numero: 09
Data: 21.01.2009


Valutazione ai fini I.C.I. delle aree edificabili, per l’anno 2009.


LA GIUNTA COMUNALE

 

Visti:

  • l’art.59, comma 1, lettera g) del D.Lgs. 446/97, che prevede la facoltà per i Comuni di “determinare periodicamente e per zone omogenee i valori venali in comune commercio per aree fabbricabili;

 

  • l’art.2 del Regolamento per l’Applicazione dell’Imposta Comunale sugli Immobili, approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n.36 del 28/10/1998, il quale prevede che il valore delle aree fabbricabili è costituito da quello venale in comune commercio al 1° gennaio dell’anno di imposizione;

 

  • l’art.11 dello stesso Regolamento per l’Applicazione dell’Imposta Comunale sugli Immobili, in base al quale “la Giunta, sentito il Funzionario Responsabile, decide le modalità relative all’attività di controllo, accertamento e censimento degli immobili comunali;

 

Considerato che si rende necessario attribuire i valori ai suoli edificabili dai soggetti passivi e determinare la congruità di quelli dichiarati dai medesimi per l’anno 2009;

 

Tenuto conto che procedendo alla fissazione del valore delle aree fabbricabili si evita al massimo l’insorgenza del contenzioso;

 

Ritenuto opportuno fissare i valori delle aree edificabili, così come determinati dal Responsabile dell’Ufficio Tecnico del Comune con Relazione di Stima del 20/01/2009, nella seguente misura e con decorrenza dal 01.01.2009 al 31.12.2009, che si allega alla presente:

 

Aree ricadenti in zona B 11

 

45,00

Aree ricadenti in zona B 12

Piano Quadro

28,00

Aree ricadenti in zona B 12

 

40,00

Aree ricadenti in zona C 1

urbanizzate

35,00

Aree ricadenti in zona C 1

Parzialmen. urbanizzate

30,00

Aree ricadenti in zona C 1

Lottizzate e non urbanizzate

 

15,00

 

Ritenuto di specificare che i valori determinati con la presente deliberazione costituiscono soltanto una limitazione del potere di accertamento, per cui nel caso in cui il contribuente abbia dichiarato un valore superiore, non si procederà al rimborso;

 

Dato atto che sulla proposta della presente deliberazione sono stati acquisiti i pareri favorevoli ex art.49 D.Lgs. 267/2000;

 

Con votazione unanime:

 

DELIBERA

 

  1. Di attribuire i valori alle aree edificabili nella seguente misura, e con decorrenza dal 01.01.2009 al 31.12.2009:

 

 

Aree ricadenti in zona B 11

 

 

45,00

 

Aree ricadenti in zona B 12

Piano Quadro

 

28,00

 

Aree ricadenti in zona B 12

 

 

40,00

 

Aree ricadenti in zona C 1

urbanizzate

 

35,00

 

Aree ricadenti in zona C 1

Parzialmen. urbanizzate

 

30,00

Aree ricadenti in zona C 1

Lottizzate e non urbanizzate

 

15,00

 

 

  1. Di considerare i valori determinati, solo come limitazione per gli accertamenti, non effettuando il rimborso per i valori dichiarati in misura superiore;

 

  1. Di trasmettere copia della presente deliberazione alla EQUITALIA – S.p.a., perché effettui le liquidazioni e gli accertamenti sulla base dei valori determinati;

 

  1. Di dichiarare il presente atto, con separata unanime votazione, immediatamente eseguibile ai sensi di legge.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

COMUNE DI MARTIGNANO

Provincia di Lecce

________________________

UFFICIO TECNICO

 

OGGETTO: Valutazione ai fini I.C.I. delle aree edificabili, per l’anno 2009.

 

RELAZIONE DI STIMA

 

Il sottoscritto geom.Pantaleo ROSATO, Responsabile dell’Ufficio Tecnico di questo Ente;



Premesso che si rende necessario procedere all’attribuzione alle diverse zone edificabili, del valore commerciale al metro quadrato tale da costituire la base imponibile delle aree, al fine di mettere in condizioni la EQUITALIA S.p.a., incaricata da questo Ente dell’accertamento e liquidazione I.C.I. per l’anno 2009, di poter effettuare tale servizio;

 

Visto l’art.2 del Regolamento per l’applicazione dell’imposta comunale sugli immobili (I.C.I.), approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 36 del 28/10/1998;

 

Visti i vigenti strumenti urbanistici comunali consistenti nel Piano Regolatore Generale, nel Piano Particolareggiato compreso tra via Can. Bray e via da denominarsi, nel Piano Particolareggiato compreso tra via C. Battisti e via da denominarsi, nel Piano Particolareggiato compreso tra via Paolo VI e vie da denominarsi, nel Piano Particolareggiato compreso tra via Sternatia-Martignano e via da denominarsi, nel Piano Quadro compreso tra le vie Garibaldi, Mazzini e Diaz, nel Piano per gli Insediamenti Produttivi (P.I.P.) e nel Piano per l’Edilizia Economica e Popolare (P.E.E.P.), tutti regolarmente approvati unitamente alle relative norme tecniche di attuazione;

 

Dato atto, in particolare, dei parametri tecnico-urbanistici relativi alle varie tipizzazioni di aree edificabili;

 

Eseguite le opportune e necessarie indagini di mercato;

 

Tenuto conto che, sia le aree ricadenti nella Zona C2 (P.E.E.P.) che quelle ricadenti in Zona D (P.I.P.), sono in parte già state acquisite dal Comune ed in parte, sono nella piena disponibilità dello Stesso;

 

 

DETERMINA

 

Come di seguito e distintamente per ogni tipo di zona, il valore venale in comune commercio delle aree edificabili del Comune, ai fini dell’applicazione dell’imposta comunale sugli immobili per l’anno 2009:

 

 

 

Aree ricadenti in zona B 11

 

 

45,00

 

Aree ricadenti in zona B 12

Piano Quadro

 

28,00

 

Aree ricadenti in zona B 12

 

 

40,00

 

Aree ricadenti in zona C 1

urbanizzate

 

35,00

 

Aree ricadenti in zona C 1

Parzialmen. urbanizzate

 

30,00

Aree ricadenti in zona C 1

Lottizzate e non urbanizzate

 

15,00

 



Martignano,lì 20/01/2009.

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

(geom.Pantaleo ROSATO)