Delibera di Giunta

PDF
Numero: 19
Data: 11.03.2009


Verifica quantità e determinazione del prezzo di cessione delle aree da destinare alla residenza e alle attività produttive e terziarie per l'anno 2009.


LA GIUNTA COMUNALE

Premesso:

- che con l’art. 16 del D.L. 22 dicembre 1981, n.786, convertito, con modificazioni, dalla legge 26 febbraio 1982, n.51, venne stabilito che i Comuni sono tenuti ad evidenziare, con particolari annotazioni, gli stanziamenti di bilancio relativi all’acquisizione, urbanizzazione, alienazione e concessione in diritto di superficie di aree e fabbricati da destinare alla residenza ed alle attività produttive. Il piano di alienazione o di concessione deve essere determinato in misura tale da coprire le spese di acquisto, gli oneri finanziari, gli oneri per le opere di urbanizzazione eseguite o da eseguire, ad eccezione di quelli che la legislazione vigente pone a carico delle amministrazioni comunali;

- che l'art. 14 del D.L. 28 febbraio 1983, n. 55, convertito con modificazioni nella legge 131/1983 stabilisce che i Comuni provvedono annualmente con deliberazione, prima della deliberazione di bilancio, a verificare la quantità e qualità di aree e fabbricati da destinare alla residenza, alle attività produttive e terziarie, ai sensi delle leggi 18 aprile 1962, n.167, 22 ottobre 1971, n. 865 e 5 agosto 1978, n. 458, che potranno essere cedute in proprietà o in diritto di superficie. Con la stessa deliberazione i comuni stabiliscono il prezzo di cessione per ciascun tipo di area o di fabbricato;

 - che l’art.172 del D.Lgs. n. 267 del 18/08/2000, al comma 1 lett.c), stabilisce che al bilancio di previsione è allegata la deliberazione, da adottarsi annualmente prima dell’approvazione del bilancio, con la quale i comuni verificano la quantità delle aree e dei fabbricati da destinare secondo quanto dispone l’art.14 del D.L. n. 55/1983 sopra richiamato.

- che il Comune di Martignano è dotato di un Piano Regolatore Generale, approvato con deliberazione di Giunta Regionale n. 39 dell’11/02/2003, attualmente vigente, nonché di un Piano di Zona per l’edilizia residenziale pubblica (PEEP), approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 64 del 02/07/1984, e di un Piano per gli Insediamenti Produttivi (PIP) approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 80 del 27/03/1985;

 - che con deliberazione del Consiglio Comunale n.29 del 28/09/1998, esecutiva nelle forme di legge, venne stabilito che tutte le aree comprese nel P.I.P., approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n.80 del 27/03/1985 e tutte le aree comprese nel P.E.E.P., approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n.64 del 02/07/1984, siano cedute esclusivamente in proprietà;

   VISTA l’allegata relazione tecnica in ordine alla disponibilità di aree e fabbricati da destinare alla residenza, alle attività produttive e terziarie;

   ACCERTATO che la quantità di aree che possono essere cedute in proprietà da destinare alla residenza risulta pari a 1.392,90 mq. (Piano di Zona 167), mentre la quantità di aree da destinare ad attività produttive e terziarie inserite nel Piano Particolareggiato per gli Insediamenti Produttivi (Zona P.I.P.) risulta pari a 1.998 mq.;

   VALUTATO che nei suddetti Piani, non ci sono fabbricati da cedere;

   RITENUTO di dover stabilire in € 34,42 al mq. il prezzo di cessione per le aree ricadenti nel Piano di Zona 167 ed in € 12,58 al mq. per le aree ricadenti nel Piano Particolareggiato per gli Insediamenti Produttivi (Zona P.I.P.)

   VISTE le leggi 18/4/1962, n.167, 22/10/1971, n.865, 5/8/1978, n.457 e successive modificazioni ed integrazioni;

   VISTI gli allegati pareri obbligatori di cui all’art. 49 del Decreto Legislativo 18 agosto 2000;

   CON voti favorevoli unanimi,

 D E L I B E R A

 DI APPROVARE le risultanze dell’allegata relazione tecnica che costituisce parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

DI APPROVARE, come risulta dalla relazione tecnica, la situazione di fatto in cui si trova il Comune in ordine alla disponibilità di aree da destinare alla residenza che hanno una consistenza di mq. 1.392,90 da cedere in proprietà;

DI STABILIRE, inoltre, il prezzo di cessione delle aree ricadenti nel Piano di Zona 167, in € 34,42 al mq., oltre agli oneri di urbanizzazione primaria e secondaria di cui alle tabelle parametriche;

DI APPROVARE, come risulta dalla relazione tecnica, la situazione di fatto in cui si trova il Comune in ordine alla disponibilità di aree da destinare alle attività produttive e terziarie che hanno una consistenza di mq. 1.998 da cedere in proprietà;

DI STABILIRE, inoltre, il prezzo di cessione delle aree ricadenti nel Piano Particolareggiato per gli Insediamenti Produttivi, in € 12,85 al mq., di cui 0,83 al mq. per spese tecniche, € 4,56 per oneri di urbanizzazione per ogni mq. di superficie edificabile e € 7,19 al mq. per l’acquisizione dei suoli, salvo conguaglio in base alla effettiva indennità di esproprio che sarà pagata dal Comune.

DI DICHIARARE, con separata e unanime votazione, la presente deliberazione immediatamente eseguibile ai sensi di legge.

 
COMUNE DI MARTIGNANO

Provincia di Lecce

Ufficio Tecnico

OGGETTO: Verifica quantità e determinazione del prezzo di cessione delle aree da destinare alla residenza e alle attività produttive e terziarie per l’anno 2009-.

 

* * * * * * * * *

     L’art. 16 del D.L. 22 dicembre 1981, n.786, convertito, con modificazioni, dalla legge 26 febbraio 1982, n.51, dispone che i Comuni sono tenuti ad evidenziare, con particolari annotazioni, gli stanziamenti di bilancio relativi all’acquisizione, urbanizzazione, alienazione e concessione in diritto di superficie di aree e fabbricati da destinare alla residenza ed alle attività produttive. Il piano di alienazione o di concessione deve essere determinato in misura tale da coprire le spese di acquisto, gli oneri finanziari, gli oneri per le opere di urbanizzazione eseguite o da eseguire, ad eccezione di quelli che la legislazione vigente pone a carico delle amministrazioni comunali;

     L'art. 14 del D.L. 28 febbraio 1983, n. 55, convertito con modificazioni nella legge 131/1983 fa obbligo ai Comuni di adottare, prima della deliberazione di approvazione del bilancio di previsione, un provvedimento con il quale vengono verificate le quantità e le qualità delle aree e dei fabbricati da destinare alla residenza, alle attività produttive e terziarie, ai sensi della Legge 167/1962, e successive modificazioni e integrazioni (Leggi 865/1971 e 457/1978), che potranno essere cedute in proprietà o in diritto di superficie e con il quale vengono stabiliti i prezzi di cessione per ciascun tipo di area o di fabbricato;

     L’art.172 del D.Lgs. n. 267 del 18/08/2000, al comma 1 lett.c), stabilisce che al bilancio di previsione è allegata la deliberazione, da adottarsi annualmente prima dell’approvazione del bilancio, con la quale i comuni verificano la quantità delle aree e dei fabbricati da destinare secondo quanto dispone l’art.14 del D.L. n. 55/1983 sopra richiamato.

 

RELAZIONE TECNICA DELLE AREE COMPRESE NEL PIANO DI ZONA P.E.E.P.

 PREMESSO:

- che il Comune di Martignano è dotato di un Piano di Zona di cui alla Legge 18/04/1962, n.167, approvato dal Consiglio Comunale con deliberazione n.64 del 02/07/1984;

- che il Consiglio Comunale con deliberazione n.29 del 28/09/1998, esecutiva nelle forme di legge, stabilì che tutte le aree comprese nel P.E.E.P., siano cedute esclusivamente in proprietà;

- che la superficie totale interessata dal Piano di Zona misura complessivamente mq.38.695 e sono così destinati:

a)      Aree per lotti edificatori……………………………………………….mq.  16.484

b)      Aree per servizi e verde attrezzato…………………………………….mq.    6.790

c)      Aree per sedi viarie, marciapiedi e verde di arredo……………………mq.  15.413

     Premesso quanto sopra e ai fini degli adempimenti prescritti dalla norma suindicata

 

si dà atto

 - che per l’anno 2009, delle aree comprese nel P.E.E.P., verrà utilizzata presuntivamente l’entità di mq. 1.392,90 da cedere in proprietà.

- che il prezzo unitario delle aree da assegnare viene determinato nel modo seguente:

a)      spesa complessiva per acquisizione aree…………………………….€  393.155,00

b)      incidenza per spese varie a disposizione dell’amministrazione……..€    49.063,00

c)      rivalutazione sino all’anno 2007 …………………….…………….. €  106.906,16

d)     rivalutazione del + 3,5%  sulla base della variazione dell’indice

ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed

impiegati per l’anno 2008…………………………………………...€     18.169,35

                                                                                Sommano            €  567.293,51

                                                                                                         ============

     La somma (a + b + c + d) € 567.293,51 : mq.16.484 (superficie dei lotti edificabili) =

€ 34,42 al mq.-

     Pertanto risulta che il prezzo unitario delle aree da assegnare è di € 34,42 al mq., oltre agli oneri delle opere di urbanizzazione ai sensi della D.P.R. 6 giugno 2001 n.380 e ss.mm. e L.R.n.6 del 1979 e successive modificazioni.

 

 

* * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * *

 

RELAZIONE TECNICA DELLE AREE COMPRESE NEL PIANO PARTICOLAREGGIATO P.I.P.

 

PREMESSO:

- che il Comune di Martignano è dotato di un Piano Particolareggiato per la realizzazione di Insediamenti Produttivi, approvato dal Consiglio Comunale con deliberazione n.80 del 27/03/1985;

- che il Consiglio Comunale con deliberazione n.29 del 28/09/1998, esecutiva nelle forme di legge, stabilì che tutte le aree comprese nel P.I.P., siano cedute esclusivamente in proprietà;

- che la superficie totale del Piano ammonta a mq.131.971 ed è così destinata:

a)      superficie per lotti edificatori………………..………………………..mq.   88.380

b)      superficie per sede stradale…………………………..……………….mq.    26.913

c)      superficie per parcheggi………………………………………..……..mq.      1.436

d)     superficie destinata a verde pubblico………………………………....mq.    12.602

e)      superficie destinata ad edilizia sociale, collettiva ricreativa……….…mq.      4.000

     Premesso quanto sopra e ai fini degli adempimenti prescritti dalla norma suindicata 

si dà atto 

- che per l’anno 2009, delle aree comprese nel P.I.P., verrà utilizzata presuntivamente l’entità di mq. 1.998 da cedere in proprietà.

- che il prezzo unitario delle aree da cedere è di 12,58 €  al mq. determinato nel modo seguente:

COSTO PER L’ACQUISIZIONE DELLE AREE

a) spesa complessiva per l’acquisizione delle aree…….…………………€ 421.888,99

b) incidenza per spese varie, tecniche, notarili………………………….. €   67.139,34

c) rivalutazione sino all’anno 2007………………………………………€  195.501,04

d) rivalutazione del + 3,5%  sulla base della variazione dell’indice

ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed

   impiegati per l’anno 2008……………………………………………...€    23.958,53

                                                                        In totale                              €  708.487,90

                                                                                                               ============

                         La somma (a + b + c + d) € 708.487,90 : mq.88.380 (superficie dei lotti edificabili) =

€ 8,02 al mq. di cui € 7,19 per acquisizione suolo e € 0,83 per spese varie, tecniche, notarili.

 INCIDENZA ONERI DI URBANIZZAZIONE

      Il Comune di Martignano ha realizzato ed ha in corso di realizzazione alcune opere di urbanizzazione che qui di seguito vengono riportate:

- strade e parcheggi (lavori eseguiti)…………………………….………….€     374.431,25

- rete fognante (lavori eseguiti) …………………………………………….€     381.698,83

- edificio di interesse collettivo (lavori eseguiti) ……………..……………€     601.778,08

- pubblica illuminazione (lavori eseguiti)………………………………….. €     118.785,08

- rete idrica (lavori eseguiti) ………………………………………………..€       83.149,56

- rete telefonica (lavori eseguiti)..…………………………………………..€          9.657,00

- verde pubblico …………………………………………………………… €     654.225,00

             Sommano (opere di urbanizzazione primaria e secondaria)………..€  2.196.724,80

                                                                                                           =================

          Tenendo conto che la rete fognante, è stata  finanziata con fondi P.I.C. INTERREG II –Italia – Grecia; che la rete stradale e parcheggi è stata finanziata per € 198.706,79 con fondi del Programma di sviluppo Legge 236/93; che l’edificio di interesse collettivo è stato finanziato per € 554.769,96 coi fondi del suddetto programma di sviluppo Legge 236/93; che il verde pubblico avverrà, in parte, tramite finanziamenti in conto capitale; tenuto conto inoltre che il costo della realizzazione della rete idrica e della pubblica illuminazione comprende anche la strada di collegamento tra il centro abitato e la zona P.I.P. e le stesse hanno un’incidenza del 30%, il nuovo costo delle opere di urbanizzazione primaria risulta essere così modificato:

- strade e parcheggi…………………………………………………………€      175.724,46

- pubblica illuminazione……………………………………………………€        35.635,52

- rete idrica……….…………………………………………………………€        24.944,87

- rete telefonica………………....…………………………………………..€          9.657,00

                                                                                   Totale                          €      245.961,85

                                                                                                                 ==============

     Il costo effettivo delle opere di urbanizzazione primaria è pertanto di € 245.961,85=.

 

COSTO OPERE DI URBANIZZAZIONE SECONDARIA: 

     Per le opere di urbanizzazione secondaria l’Amministrazione valuta realmente il costo, a carico dell’Ente, in € 250.000,00 per realizzare il verde pubblico. 

RIEPILOGO

-          Costo di urbanizzazione primaria………………………………….…€ 245.961,85

-          Costo di urbanizzazione secondaria………………………………….€  250.000,00

                                                                                         sommano …………€  495.961,85

di cui, ai sensi di quanto approvato nella relazione del P.I.P., il 30% sarà a carico del Comune, mentre il restante 70% a carico dei privati.

 

     Il costo globale delle opere di urbanizzazione a carico dei privati è:

- 0,70 x € 495.961,85 =………………………………………………………€  347.173,29

-  rivalutazione sino all’anno 2007 …………………………………………..€    41.615,04 

-  rivalutazione del +3,5%  sulla base della variazione dell’indice

ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di opera ed

   impiegati per l’anno 2008……………………………..…………………...€     13.607,60                                                                                                                     

                                                                                                        Totale….. €   402.395,93

                                                                                                                       ===========                                                                                                       

     Tale costo riferito a mq. di superficie dei lotti edificabili è:

€ 402.395,93 : mq. 88.380 =  € 4,56  (contributo per urbanizzazione primaria e secondaria).

     Pertanto l’incidenza totale (acquisizione aree, spese tecniche ecc. e urbanizzazione primaria e secondaria) è di 12, 85 al mq., di cui € 0,83 al mq. per spese tecniche, € 4,56 per oneri di urbanizzazione per ogni mq. di superficie edificabile e € 7,19 al mq. per l’acquisizione dei suoli. 

     Si rassegna la presente relazione per le consequenziali determinazioni di competenza. 

Martignano 09 marzo 2009

                                                                            IL TECNICO COMUNALE

                                                                             (Geom. Pantaleo ROSATO)